24 Gennaio 2023

Attività fisica moderata-intensa aiuta le abilità mentali

24 gennaio 2023 – Memoria, capacità di pianificazione e organizzazione e tanti altri aspetti e funzioni mentali si possono ”allenare” facendo attività fisica di intensità almeno moderata: infatti uno studio su quasi 9 mila persone mostra che chi, durante la mezza età, svolge attività fisica di intensità almeno moderata o meglio ancora se vigorosa sfoggia migliori performance cognitive. Togliere solo pochi minuti al giorno di questa attività si associa a un peggioramento significativo delle abilità cognitive.

Lo rivela uno studio pubblicato sul Journal of Epidemiology & Community Health e condotto presso la University College di Londra. Gli esperti hanno considerato un campione di 8581 individui di 46-47 anni i partecipanti hanno eseguito vari test cognitivi per la memoria verbale e la funzione esecutiva (pianificazione, organizzazione). I partecipanti hanno indossato per diversi giorni un sensore di attività da polso. I partecipanti hanno registrato una media di 51 minuti di attività fisica da moderata a intensa, 5 ore e 42 minuti di attività fisica di intensità leggera, 9 ore e 16 minuti di comportamenti sedentari e 8 ore e 11 minuti di sonno nell’arco delle 24 ore. Il tempo trascorso in attività fisica moderata-intensa rispetto ad altri tipi di comportamento si associa positivamente alle prestazioni cognitive. Infine i ricercatori hanno ridistribuito teoricamente il tempo da una attività all’altra tra tutte quelle considerate, minuto per minuto, per stimare l’impatto che ciò avrebbe potuto avere sui punteggi delle prestazioni cognitive globali. Così hanno visto che le prestazioni cognitive aumentano al crescere del tempo in cui l’attività fisica da moderata a intensa viene teoricamente sostituita ad altre attività. Al contrario le abilità mentali peggiorano dell’1-2% solo sostituendo 8 minuti di attività più vigorosa con attività sedentarie. Allo stesso modo, la sostituzione delle attività vigorose con 6 minuti di attività fisica leggera o 7 minuti di sonno è stata collegata a cali dell’1-2% delle abilità mentali. Più minuti di attività fisica da moderata a intensa si tolgono e peggio è per la mente. Poiché siamo vigorosamente attivi solo per una minima parte del giorno, rubare anche pochi minuti a questa attività ha un impatto notevole sul cervello.