10 Ottobre 2022

Salute Mentale: Unicef, nel mondo ne soffre 1 adolescente su 7

10 ottobre 2022 – A livello globale 1 adolescente su 7 di età compresa fra i 10 ed i 19 anni soffre di problemi legati alla salute mentale. A ricordarlo in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, l’Unicef aggiungendo che la maggior parte delle 800.000 persone che muoiono per suicidio ogni anno sono giovani e che il suicidio è la quarta causa di morte per i giovani tra i 15 e i 19 anni. “La metà di tutte le problematiche legate alla salute mentale – aggiunge Unicef – inizia entro i 14 anni di età e il 75% di tutte le problematiche legate alla salute mentale si sviluppano entro i 24 anni, ma la maggior parte dei casi non viene individuata e non viene trattata”. Nonostante l’elevata prevalenza di problemi di salute mentale fra gli adolescenti, in Italia i servizi di prevenzione e cura rimangono inadeguati. “Prima della pandemia, nel 2019, solo 30 su 100 persone minorenni con un disturbo neuropsichico riuscivano ad accedere ad un servizio territoriale specialistico e solo 15 su 100 riuscivano ad avere risposte terapeutico-riabilitative appropriate”. Il Comitato Onu sui diritti dell’infanzia ha raccomandato all’Italia di dotare il sistema per la salute mentale di bambini e adolescenti di sufficienti risorse umane, tecniche e finanziarie. L’Unicef Italia ha lanciato la petizione “Salute per la mente di bambini e adolescenti”, che ha raccolto in poche settimane oltre 7.000 firme. L’obiettivo, spiega, è quello di mobilitare l’opinione pubblica affinché sostenga le raccomandazioni che l’Unicef rivolge ai ministri della nuova Legislatura competenti in materia per garantire investimenti e azioni di qualità volte a supportare e proteggere la salute mentale di ogni bambina, bambino e adolescente.